Il nuovo percorso dell’Annuario dell’Archivio di Stato di Milano

A partire dall’anno 2020, l’Annuario, storica rivista dell’Archivio di Stato di Milano, intraprende un’operazione di profondo rinnovamento: diventa una rivista digitale e si articola in due semestri, con l’obiettivo di accogliere un numero maggiore di contributi rispetto al passato. A tal fine lancia una call for proposal rivolta ad archivisti, paleografi, diplomatisti, storici e specialisti dei beni culturali.

Accanto alla versione digitale l’Archivio di Stato di Milano propone una versione cartacea d’autore dell’Annuario: dal 2020, per ogni numero della rivista, saranno realizzate copie cartacee numerate, comprensive di un’opera d’autore ispirata a documenti custoditi dall’istituto.

Tutto questo per non dimenticare, nell’ambito di un progetto altamente innovativo, l’importante tradizione della rivista. L’Annuario dell’Archivio di Stato di Milano, infatti, ha una storia più che secolare: il primo numero uscì nel 1911 come Annuario del Regio Archivio di Stato di Milano, per iniziativa del direttore Luigi Fumi e con l’obiettivo di informare la comunità degli studiosi e dei cittadini delle importanti attività scientifiche che si andavano compiendo in quel tempo nell’istituto. Prima rivista italiana a occuparsi esclusivamente di archivi, l’Annuario costituì un’importante novità nel panorama editoriale del periodo: fornì un significativo impulso alla riflessione archivistica contemporanea in un’epoca di grande fervore intellettuale, tra la pubblicazione della traduzione italiana della “Bibbia” degli archivisti olandesi e gli scritti di Casanova e Cencetti. Legata al magistero e all’attività di Fumi, la rivista interruppe le sue uscite nel 1919, poco prima del ritiro dalla funzione di direttore di Fumi.

Nel 2011, a cent’anni esatti dall’avvio della serie storica della rivista, la meritoria attività di Luigi Fumi fu celebrata con l’uscita di un nuovo numero, che affiancava – in un’ottica di valorizzazione del patrimonio culturale dell’istituto – saggi scientifici a informazioni sulle attività dell’archivio.  Da quel momento la pubblicazione dell’Annuario è proseguita, con cadenza annuale, fino a oggi.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: